Lorenzo Uccellini - 1968


Smartphone users: Each section scroll down for english version.

ITALIANO

Inizia a fotografare verso la metà  degli anni ‘90 guidato da moti interiori a cui lo studio comparato di psicologia, mitologia e Tradizione Ermetica hanno dato senso e forma che infine lo strumento fotografico ha fissato in immagini.

Da sempre predilige completare  i  propri lavori  fotografici con contenuti testuali in forma libera.

Conosciuto fino al 2015 con il cognome Di Loreto, Lorenzo Uccellini è stato presentato da critici, curatori e storici, tra i quali Arturo Schwarz, Naomi Rosenblum, Joan Powers, Marina Jinkarakyan, Andrey Martynov, Lanfranco Colombo e Ludovico Pratesi. Le fotografie di Lorenzo sono state recensite e pubblicate in numerose monografie e cataloghi d'arte in Italia e all'estero. Sue foto sono presenti in collezioni private e pubbliche, come il Museo Nazionale della Fotografia di Brescia , lo State Art Museum di Novosibirsk (Russia) e lo Spazio Nobili di Montelabbate. Per una selezione delle mostre fate riferimento alla scheda sotto riportata.

Dal 2010, Lorenzo Uccellini collabora anche come curatore e project manager in vari eventi d'arte internazionali e pubblicazioni.

Nel maggio 2018, Lorenzo ha ideato e avviato THE BID ART SPACE, un centro internazionale per le arti nella città di Pesaro, la sua città natale.


ENGLISH

Begins taking photos around middle ‘90s lead by inner emotions to which the comparative study of psychology, mithology and Alchemy, gave to them means and shapes finally impressed into images by the photographic instrument.

He always prefers to complete his photographic works with lyric components.

Known until 2015 under family name Di Loreto, Lorenzo Uccellini has been presented by critics, curators and historians including Arturo Schwarz, Naomi Rosenblum. Joan Powers, marina Jinkarakyan, Andrey Martynov, Lanfranco Colombo and Ludovico Pratesi. Lorenzo's photographs have been published and reviewed in several books art catalogs, in Italy and abroad and can be found in private and public collection, as Museo nazionale della Fotografia in Brescia (Italy), the State Art Museum in Novosibirsk (Russia) and the Spazio Nobili in Montelabbate (Italy). For a selection of his exhibition have a look in the section below.

After a long intimistic pause for reflection, in  2010 Lorenzo started again his personal artistic process also collaborating as curator and project manager on various international art events and publications.

In May 2018 Lorenzo created and started THE BID ART SPACE an international centre for arts in Pesaro, Italy, his born town.




ME

ITALIANO

Nelle parole del grande fotografo statunitense Duane Michals quando afferma che esistono due tipi di fotografi, quelli per i quali il soggetto è posto di fronte all'obiettivo e quelli per cui invece esso si trova dietro la fotocamera anche io, come lui, mi pongo dal lato di questi ultimi.

Ormai da qualche anno la fotografia è diventato uno strumento che non mi offre completa libertà espressiva. Sono sempre più attratto dall’uso di liriche e poemi in forma libera, parole a caso forse ma che unite alle foto, ai video a cui ho sempre fatto occhiolino senza mai dedicarmi i più di tanto, oggi mi consentono una comunicazione totale se pensiamo che il mio ultimo progetto, ‘Alina’, è un concept che include anche un brano musicale originale scritto da me e poi ingigantito dalla collaborazione con l’amico e musicista Daniele Russo, in arte DanyRusso. Il tutto presentato in due eventi in cui anche la performance trova la sua dimensione.

Le mie più grandi passioni sono la mitologia, la psicologia e l’alchimia, laddove queste entrano inevitabilmente in contatto con l’Unversale che è la dimora del Sé.
 

ABOUT ME

«Da un aneddoto vorrei partire, parlando di Lorenzo Uccellini. Nell’autunno 2016, passeggiando con lui sulla Omotesandō, elegante viale di Tokyo, per via del suo stile indiscusso venne notato da un fotografo americano che gli si fermò improvvisamente davanti e gli chiese chi fosse. Lorenzo non esitò a rispondere ‘I don’t know’. Nulla di calcolato, non ne aveva il tempo, anche se avesse voluto e, conoscendolo, credo che non l’avrebbe mai voluto.

Descrivere Lorenzo e il suo ‘body of work’ non è impresa facile.

Carmelo Bene usava dire che per produrre capolavori bisogna essere soprattutto capolavori. A suo modo, Lorenzo lo è: soggetto eclettico, poliedrico, uomo di mondo, affettuoso marito e padre, caro amico, mai banale, fuori dal comune per preparazione culturale. Ecco, questo mi dice molto: lui ha molte idee e parafrasando David Lynch usa il suo passato per colorarle, dargli forma e sostanza.

Lo conosco molto più dal punto di vista fotografico-artistico che non poetico, ma anche nell’’abisso che scinde l’orale e lo scritto’ riesce a sorprendere, e non è un caso che poi la sua fotografia finisca per coincidere con la poesia, e divenire essa stessa poesia: astratta, surreale, con velate assenze e velate presenze, distaccate e ‘vicinissime’, neri profondi che abbracciano bianchi tormentati al limite del delirio. Soprattutto sono opere SUE, inequivocabilmente piene d’amore inconscio e questo fa di lui un artista ‘spirituale’ padrone della propria creatività dall’inizio alla fine, e non un semplice fotografo». 

Davide Filippini - Tokyo, Marzo 2017

__________________________________

[...] <<Questi suggerimenti e percorsi interiori echeggiano negli osservatori in grado di comprendere che quanto viene prodotto dalla macchina fotografica e dai suoi processi, derivi non solo e neppure principalmente dai soggetti o dalla tecnica, bensì dal cuore e dalla mente dell’artista. 

È con questo spirito che ci  si dovrebbe accostare ai lavori di Lorenzo  Di Loreto. In relazione con l’intangibile, i suoi misteri abbracciano il firmamento, la fluidità dell’acqua, il movimento della luce nella speranza di trasmettere un ineffabile senso di meraviglia ai misteri dell’Universo. Di Loreto ha dato vita a un’opera che è, nelle parole di John Berger, “una forma di trasporto”, e ciò costituisce senza dubbio il reale proposito dell’arte>>. 

Naomi Rosenblum,  NYC aprile 2010


[...] <<Guardando gli scatti di Lorenzo è azzardato e limitante supporre che il ruolo di un artista fotografico sia semplicemente  interpretare o documentare il proprio coinvolgimento immediato. Io stesso sono del parere che una fotografia possa essere molto di più; il potere dell’arte deve anche essere espressione poetica perché lo scopo principale  dell’artista è quello di elevare la  persona ad un livello superiore. 

Nelle fotografie di Lorenzo Di Loreto diveniamo consapevoli della quintessenza e del processo dell’Essere non solo in maniera estetica ma anche intelligibile. Lo stesso autore afferma: “Amo definire la mia Arte come rituale e spirituale”>>

Frank Dituri NYC, aprile 2010

––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––

[...] <<Posso affermare avendo letto i testi di Lorenzo di essere entrata in punta di piedi in un universo personale dove ci possiamo trovare tutti, soli e smarriti se da cavernicoli non diventiamo umani aperti all’amore perdendoci nel perdono e mai smarriti. Ritengo i testi poetici della collana WOT molto delicati, ma espressi con una forza interiore fattasi luce per un nuovo inizio di un grande autore, che raggiungendo vette elevate, si cala sul palcoscenico della vita per parlarci dell’esistenza, della complessità di noi umani, che complichiamo tutto in frammenti di parole sorde al richiamo della vita>>.

Laura Margherita Volante, Ancona

__________________________________________________________________

[...] <<Come nei fotogrammi di un film d’autore, Di Loreto ci conduce in luoghi sospesi in un tempo impossibile, ci accompagna in un’esplorazione di un passato che confina col presente, per rintracciare frammenti di personaggi anonimi ma popolari come “i matti del villaggio”, gli homeless che hanno composto con le loro gesta assurde interi capitoli nella storia di tante città italiane>>. 

Ludovico Pratesi, Roma Febbraio 2011


EXHIBITIONS

SELECTED SOLO EXHIBITIONS

SELECTED GROUP EXHIBITION


a selection: BIBLIO/CREATED/PRODUCED/CURATED

(In red published books as author, creator or curator)

1997 - 'Tabula Rasa' - catalog - author

2000'Inner Kaos (ovvero ab ovo)' - author of monography published by Moretti|Vitali Editore

2001 - 'Fragmenti' - Photo and videoclip for Cristina Ortolani's artwork - Author

2001 - 'I mesi di Fabio Tombari' - Artwork for Comune of Tavullia - Curated by Cristina Ortolani - Author

2001 - 'Idioti nell'ombra' - Book by Danilo Bramati - photo cover - Author

2002 - 'ViciniCinici' - Photos for CD booklet of Vicini Cinici rock band - Author

2002 - 'Vestimenta' - Photos and video for Cristina Ortolani's art installation - Author

2003 - 'Pesaro in Musica' - Photos for adv. totem for Comune di Pesaro - Commitent: Studio Diametro - Author

2009 - 'Alchimia Alchimie' - video for Comune di San Leo - curated by Andrea Aromatico - Author

2009 - 'L'Alchimista' - video for illusionist Fabiano D'Angelo - Author

2009 - video Circo....

2009 - 'Russian Art FAir' - Manage. St. Petersurg, back cover of official catalog, Author

2010'Far Out IN OUT' author of monography published by Moretti|Vitali Editore

2010 - 'Meltingshots' - International photo exhibition at Spazio Nobili, Italy - curator of the exhibition, the catalog and author 

2011 - 'Eptagonart' - International photo exhibition - Moresco (Italy) - curator of the exhibition, the catalog and author  

2011 - 'Russia' - International russian art exhibition curated by Andrey Martynov- San Leo Castle, Italy- Project manager, curator of the show and  catalog

2011 - 'Quadricromie' - International photo exhibition - Frontone Castle - Italy - curator

2011 - 'The Room' - curator of the Italian preview - video by Vladimir Martynov and soundtrrack by Dmitry MAzurov

2011 - 'Border Town' - catalog for solo exhibition at Centro Arti Visive Pescheria - Pesaro - Italy - Author

2012 - 'Ucraina on the road' - multimedia iBook (italian and english editions)- creator and co-author with famous journalist Massimiliano Di Pasquale

2012 - 'Lviv' - multimedia iBook (italian and english editions) by Massimiliano Di Pasquale - creator

2012 - 'Bendola' - short film - screenplay and director

2012 - 'Japanese girl' - screenplay for short film by Kumolab - Author

2012 - 'Metti a fuoco i tuoi sogni' - screenplay for infographic by Kumolab - Author

2013 - 'Cote d'Azur' - on site work for luxury villa - St. Martin - France - Curator

2013 - 'In cucina con la Dirce' - Format by Cristina Ortolani - Photos and video author

2013'Bilbao, Instagram Pictures' - iBook by Andrea Santinelli - creator and curator

2013'Reds' - iBook by Adriano Gamberini - Creator and curator

2013 - 'Desert' - iBook by Adriano Gamberini - Creator and curator

2013 - 'Behind the camera' - iBook by Inas Fouad  - Creator and curator

2013 - 'LSCPF (la scatola che portava felicità) - ebook - author

2013 - 'Io Racconto' - Concorso letterario e fotografico - Curator photo section

2014'Normandia A/R' - multimedia iBook (italian and english editions)- creator and co-author with Andrea Santinelli

2014 - 'Photogrphy- Dmitry Mazurov' - iBook by Dmitry Mazurov - creator and curator

2014 - 'Photography - Pavel Proskuryakov' - iBook by Pavel proskuryakov' - creator and curator

2017 -  'WOT Zero' - catalog author

2017 - 'WOT Esse'  catalog - author

2017 - 'Wot Early Bird[s] memories'  - catalog - author

2017 - 'Un milione di anni fa' - catalog - author

2017 - 'Il taccuino rosso di Lorenzo Di Loreto Uccellini' - Intervista a cura della poetessa Laura Margherita Volante per la rivista Odissea

2017 - 'Ti sogno, Terra." di Laura Margherita Volante - Quaderno del Consiglio Regionale delle Marche - Included own chapter and announcer of the book's author

2018 - 'La Prima' - International Art Exhibition - The Bid Art Space - Creator

2018 - 'BREATHLESS' - Photo Solo Exhibition by Marco Belardinelli - curator

2018 - 'Immersione nei mondi della scienza attraverso l'arte' - Prof.Franco Rustichelli - Palazzo Campana - selected artist


TEACHING

2000 - Entry level Workshop of photography and dark room technics + teory - Secondary School 'G. Lanfranco' - Gabicce (PU) - Teacher

2010 - Entry level Workshop of digital photography and story telling - Secondary School 'G. Lanfranco' - Gabicce (PU) - Teacher

2012 - Advanced Workshop of photography (together with Marco Trionfetti photographer) - Pesaro Teacher

2018 - EASY OPEN WORKSHOP

2018 - Corso entry level presso The Bid Art Space